ALp Movie-Colofon2012

Non così lontano

Giovedì 15 novembre, ore 21.00 - Mondovì

Non così lontano

Hervé Barmasse, italia - 2012

Proiezione speciale al 60° TrentoFilmfestival 2012.

Ospite della serata Hervé Barmasse intervistato dal giornalista Nanni Villani.

Applaudita anteprima al 60° TrentoFilmfestival “Non così lontano” di cui Barmasse è protagonista e regista è “un omaggio alla grande montagna e allo spirito inesauribile dell’alpinismo classico” perché “niente è mai vecchio se lo si sa guardare con occhi nuovi” come lo stesso Barmasse afferma. Documenta la scelta di scalare nel 2011 le tre montagne più importanti della sua Valle, le più alte delle Alpi – il Monte Bianco, il Monte Rosa e il Cervino con l’apertura di tre nuove vie: il pilastro di sinistra del Brouillard, la parete sud est della Punta Gnifetti e il Picco Muzio al Cervino realizzate una con due amici baschi, una con il padre Marco e infine da solo. Hervè Barmasse ha già all'attivo diverse prime salite di livello sulle Alpi, in Patagonia e in Pakistan, nonché diversi e importanti premi e riconoscimenti e con il film "Linea continua" vinse nel 2011 il Premio del Pubblico al Trento Film Festival. Serata condotta dal giornalista Nanni Villani in una lunga intervista per far emergere, con parole e immagini l’esperienza e la visione dell’alpinismo di uno dei più originali alpinisti odierni..

  • Trama

    Non così lontano

    Hervé Barmasse, cresciuto ai piedi del Cervino, ha scalato in molte regioni del mondo, dalle Alpi al Pakistan e alla Patagonia.
    Dopo tanto viaggiare ha capito che il valore dell'esperienza non dipende dalla montagna, ma dagli occhi dell'alpinista: per questo crede che oggi l'avventura si possa trovare anche vicino a casa, che per lui è la Valle d'Aosta. Basta scegliere le stagioni più inconsuete, accettare rischi e fatiche, e, soprattutto, cercare con passione lasciando correre la fantasia.
    Nel 2011 ha scelto le tre montagne più importanti della sua Valle, le più alte delle Alpi – il Monte Bianco, il Monte Rosa e il Cervino – e inventa tre nuove vie: la prima con due amici baschi, la seconda con suo padre Marco e infine da solo.
    Questo film racconta in presa diretta le tre avventure, la distanza e lo spirito che le accompagna: il pilastro di sinistra del Brouillard, la parete sud est della Punta Gnifetti e il Picco Muzio al Cervino, dove Hervé ha aperto tre nuove vie tra grandi rischi e alte difficoltà.

  • Biografia del regista

    Il regista

    Hervè Barmasse è nato ad Aosta nel 1977. Alpinista, istruttore nazionale delle guide alpine, guida alpina del Cervino, maestro di sci, di snowboard e allenatore federale di sci, collabora con le principali riviste di montagna ed è stato conduttore televisivo di "Qui Montagne", trasmissione diffusa sulla rete regionale della Valle d'Aosta.
    A soli 32 anni, ha già all'attivo diverse prime salite di livello sulle Alpi, in Patagonia e in Pakistan, nonché diversi e importanti premi e riconoscimenti.
    Con "Linea continua" vince il Premio del Pubblico al Trento Film Festival del 2011.

  • Scheda del film

    PRODUZIONE: ASD LES YEUX DU MONT CERVIN

    SOGGETTO: Hervé Barmasse

    FOTOGRAFIA: Giacomo Berthet

    MUSICA: Vincent Boniface

    SCENEGGIATURA: Enrico Camanni, Alessandra Conti, Enrico Deni

    MONTAGGIO: Enrico Deni, Alessandra Conti

Alp Movie2012 banner